giovedì 13 ottobre 2016

CIPOLLAME - Sandwich di cipolle al forno con salame al miele e basilico

 

CATEGORIA: antipasto o portata per buffet.

I CINQUE SENSI PIU' UNO: SENSAZIONI E RICORDI
Simbolo di tutti i panini, o sandwich, come li chiamava mia nonna, pane e salame si colloca in cima all'Olimpo delle golosità caserecce.

Avete presente la rosetta canonica, che per i piemontesi diventa la biova, fuori dai cui confini fragranti e dorati escono purpuree fette di salame pervase di candido grasso, come fossero un commestibile cielo trapunto di stelle? Ecco, questa è l'aurea iconografia del panino all'italiana, il manifesto del cibo di strada senza pretese di forma, ma con molto da dare in fatto di gusto.

Pane e salame è un caposaldo da conservare così come è, da concedersi quando il desiderio di una rustica indulgenza si fa insistente, superando, se non ci si deve confrontare con limitazioni imprescindibili, preconcetti e tabù riguardo alcuni alimenti. Ma è anche una leccornia cui ispirarsi per creare piatti che rendono l'aperitivo o l'antipasto un gioco divertente e appagante per la vista e il palato.

IL VOLO PINDARICO: L'IDEA
Così come il salame, la cipolla parla di rilassatezza culinaria e cibi semplici grazie ai quali rilassarsi assaporando qualcosa che sa di casa.

In questa preparazione il pane è sostituito dalla cipolla fresca appassita e leggermente arrostita in forno e il salame, ridotto in una grossolana tartare, incontra la fluida dolcezza del miele che contrasta la sapidità e il basilico che dona freschezza e profumo, un'ultima eco d'estate che si perde nella densa simbologia dei piatti autunnali.

Ho realizzato questa ricetta in collaborazione con  CLAI - Cooperativa Lavoratori Agricoli Imolesi che aderisce al progetto QUI DA NOI (vai al sito cliccando QUI).

Nata nel 1962, CLAI, che oggi conta 283 soci, si è sviluppata nel territorio imolese dove tradizione e abbondanza si accompagnano lungo il cammino della storia e dove si possono trovare numerosi maestri salumieri e macellai.

CLAI raduna produttori che utilizzano esclusivamente carni fresche di animali nati e allevati in Italia e che seguono tutta la filiera, dagli alimenti di questi cui si nutrono, al modo in cui sono allevati, fino al prodotto finito.

La produzione di specialità romagnole o caratteristiche di altre regioni italiane, avviene principalmente negli stabilimenti di Sasso Morelli di Imola (salumi) e Faenza (carni fresche).

I salumi CLAI sono reperibili in tutto il territorio nazionale e sono presenti all'estero.

#QuidaNoi #claisalumi #clai 

COSA CI METTO: INGREDIENTI PER 4 PERSONE
  • 4 cipolle bianche, piatte e fresche di circa 120 grammi ciascuna
  • 60 grammi di salame campagnolo CLAI
  • 2 cucchiai colmi di ricotta vaccina fresca
  • 1 manciata di foglie di basilico fresco
  • 2 cucchiaini di miele di acacia
  • 1 cucchiaino di paprika dolce in polvere
  • Peperoncino in polvere in quantità a piacere
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe nero macinato al momento q.b.
COME LO FACCIO: PROCEDIMENTO
Riscaldo il forno a 200°C in modalità statica.
Spazzolo le cipolle sotto acqua fredda corrente eliminando gli strati esterni che si staccano spontaneamente e strappando i filamenti delle radici.

Taglio gli ortaggi a metà orizzontalmente e li dispongo in una teglia con il fondo foderato di alluminio da cucina o carta da forno con il taglio rivolto verso l'alto.


Condisco con poco olio, sale e pepe e cuocio a 200°C per circa 40 minuti o fino a quando le cipolle sono morbide e leggermente abbrustolite.


Nel frattempo elimino la pelle dal salame, lo taglio a cubetti, lo trito grossolanamente con un coltello affilato e lo sistemo in una ciotola.

Spezzetto finemente il basilico con le dita e lo unisco al battuto di salame.

Aggiungo la ricotta setacciata, il miele, la paprika e il peperoncino. Mescolo con cura per ottenere un composto omogeneo e piuttosto sodo. Assaggio per regolare di sale solo se necessario (il salame è già sapido).

Estraggo le cipolle dal forno e le farcisco con il preparato a base di salame, accoppiando le due metà dello stesso ortaggio per ottenere un "panino". Decoro con foglie di basilico fresco e servo.


I PRESENTI E GLI ASSENTI: principali allergie e intolleranze alimentari
Crostacei e prodotti a base di crostacei: NO
Uova e prodotti a base di uova: NO
Pesce e prodotti a base di pesce: NO
Arachidi e prodotti a base di arachidi: NO
Cereali contenenti glutine e prodotti derivati: NO
Soia e prodotti a base di soia: NO
Latte e prodotti a base di latte (compreso il lattosio): SI
Frutta con guscio e prodotti derivati: NO
Sedano e prodotti a base di sedano: NO
Senape e prodotti a base di senape: NO
Semi di sesamo e derivati: NO
Lupino e prodotti derivati: NO
Molluschi e prodotti derivati: NO
Patate e prodotti derivati: NO




Nessun commento: