venerdì 9 gennaio 2015

DISCO D'ORO 2015 - Frittata al forno di patate, peperoni e scamorza affumicata


CATEGORIA: piatto unico

I CINQUE SENSI PIU' UNO: SENSAZIONI E RICORDI
Difficile pensare al confort food senza tirare in ballo le frittate, versatili scrigni di delizia, morbidi abbracci di uova che esaltano gli ingredienti che sono loro abbinati.

Mia madre era la regina delle frittate. Riusciva a conferire loro un sapore delizioso e una consistenza semplicemente perfetta. L'esterno brunito e sapido, l'interno cremoso che si scioglieva in bocca. Erano buonissime sia calde, sia fredde e indescrivibili se mangiate tra due fette di pane casereccio. La sua frittata di zucchine era imbattibile, quella di cipolle straordinaria e quella di patate un tripudio di coccole tradotte in sapore.
Le feste trascorse e i loro convivi sono stati per me un'occasione per rispolverare queste preparazioni e uno stimolo a sperimentare accostamenti di ingredienti golosi, dal sapore rotondo e rassicurante.

IL VOLO PINDARICO: L'IDEA
Io friggo pochissimo (praticamente mai, direbbe il mio compagno). Nulla ho contro i fritti ai quali riconosco un'indicibile golosità, ma quando posso, sostituisco la frittura con la cottura al forno. Penso che la frittata sia una preparazione che riesce molto bene anche con questo tipo di cottura.

In questa ricetta le patate si rinfrescano grazie al peperone e alle erbe aromatiche e scalano la classifica della golosità andando a braccetto con la scamorza affumicata che rende la preparazione filante, calda, accomodante e indulgente. Il peperoncino e il tabasco danno un tocco di piccantezza che intensifica le sensazioni.

giovedì 8 gennaio 2015

CONNO - Coni di piadina con crema di tonno e carote allo zenzero e rafano


CATEGORIA: finger food o portata da buffet

I CINQUE SENSI PIU' UNO: SENSAZIONI E RICORDI
Innanzitutto, buon 2015 a tutti.

Saltiamo i convenevoli: non parlerò di buoni propositi per il nuovo anno, di diete post bagordi e di tutti quei temi che altri stanno già prosciugando in questi giorni.

Io, come sempre, voglio parlarvi di cibo, che per me è mente, anima e corpo.

Sapete quanto la mia cucina sia contaminata dall'emotività e quanto essa rispecchi i momenti che vivo. Conoscete come cambiano i miei desideri culinari al variare dello stato d'animo.

Due sere fa avevo un forte desiderio di trovare in un piatto i sapori essenziali, schietti e raffinati dello zenzero e del rafano. Questi gusti mi parlano di una seduzione sottile fatta di gesti composti che poi esplodono in un assaggio che destabilizza. Ciò che pareva algido e distaccato è in realtà travolgente passione.

IL VOLO PINDARICO: L'IDEA
La cena che ho preparato in occasione del capodanno mi ha lasciato la voglia di piccoli piatti e finger food: questa ricetta semplicissima che sposa il sapore del tonno a gusti mediterranei e sapori asiatici, è stato un modo di dilatare nel tempo il folle divertimento che trovo nel cucinare per ore piccoli assaggi.