lunedì 27 ottobre 2014

11mo NON SPRECARE - Insalata piccante di scarti di broccolo con tonno, capperi e olive

Ho creato questa ricetta inedita ANTI-SPRECO per il sito nonsprecare.it


Per visualizzare la ricetta, cliccate qui

A presto!

Paola Slelly Uberti
SLELLY - The Dark Side of Kitchen

martedì 21 ottobre 2014

PORRETTE - Crocchette al forno di patate e porri


CATEGORIA: contorno

I CINQUE SENSI PIU' UNO: SENSAZIONI E RICORDI
Pensate a un piatto o, più in generale, a una preparazione che sappia coniugare comfort food e golosità.

Sarebbe bello conoscere le vostre risposte e perdermi entusiasta nella varietà di esse e nelle vibrazioni emotive che trasmettono. Perché dove si incontrano gusto personale e cibo di conforto si trovano storia e umanità, intimità e sensibilità, corpo e anima.

Pensate a un gruppo di amici riunito attorno a una tavola, dopo una cena conviviale, in questo autunno mutevole e instabile come lo sono state la primavera e l'estate scorse. Immaginate di porre la domanda che vi ho fatto io, chiudete gli occhi e "guardate" la stanza riempirsi di emotività e frammenti di vita delle persone che vi stanno attorno.

Il potere dialettico del cibo, elemento di primaria necessità, diritto inalienabile, codice di comunicazione trasversale, è immenso, magnifico.

IL VOLO PINDARICO: L'IDEA
I cibi che mi stuzzicano e confortano allo stesso tempo sono molti e variano al variare del mio stato d'animo: la sera in cui ho preparato questa ricetta avevo freddo, pensavo ai miei viaggi negli Stati Uniti e a quanto l'autunno apra le porte della mia mente culinaria alla cucina e alle materie prime piemontesi. Ed ecco lì ad attendermi l'idea: svelata al mio conscio, modellata da desideri, bisogni, pensieri, ricordi; fatta della stessa materia dei sogni che si affacciano timidi alla mente che si abbandona al sonno.

Crocchette di patate confortanti e di porri gustosi in una citazione degli hashbrown statunitensi: croccante il primo morso, rassicurante la morbidezza dell'interno, riscaldante la dolcezza delle patate, gioiosa la forza gentile dei porri.
Non è straordinaria la quantità di emozioni racchiuse in una ricetta così semplice?

venerdì 3 ottobre 2014

QUASI CAESAR, SICURAMENTE SALAD - Insalata di lattuga romana con Parmigiano Reggiano e salsa alla certosa


CATEGORIA: piatto unico.

I CINQUE SENSI PIU’ UNO: SENSAZIONI E RICORDI
La Caesar Salad è un piatto tipico della cucina statunitense le cui origini sono controverse. Tuttavia molte fonti attestano che fu inventata nel 1924 in occasione dei festeggiamenti per il 4 luglio da Cesare Cardini, un immigrato italiano che lavorò come chef in California e in Messico.

Gli ingredienti della ricetta identificata come “originale” sono lattuga romana, crostini di pane fritti e Parmigiano Reggiano, il tutto condito con una salsa a base di olio di oliva, aceto, tuorlo d’uovo, worchestershire sauce, aglio e pepe nero. In alcuni casi il piatto è arricchito da straccetti di pollo grigliati.

Negli Stati Uniti la Caesar Salad è molto diffusa, tanto che in commercio è possibile trovare il condimento (dressing) già pronto per l’uso. Fresca, ricca e molto saporita è una ricetta golosa che personalmente apprezzo molto se preparata con ingredienti freschi e di qualità.

IL VOLO PINDARICO: L’IDEA
La mia variazione è nata sull’onda dell’emotività in un pomeriggio dedicato ai ricordi dei miei viaggi negli Stati Uniti, con addosso la voglia di tornare presto in una terra tanto grande e culturalmente variegata, quanto controversa e contraddittoria sotto il profilo culinario.

La freschezza e la croccantezza della lattuga romana si uniscono alla delicatezza dei crostini di pane tostato e all’intensità del condimento. La presenza del Parmigiano Reggiano dona un inconfondibile sapore che sa completare ed esaltare, creando un insieme irresistibile.