giovedì 5 dicembre 2013

DESIDERI FONDENTI: Il cioccolato tra mente, anima e corpo


Ho scritto questo articolo dedicato al cioccolato per il sito Ricette 2.0 con cui collaboro.

Perché mangiare cioccolato ci piace tanto? Cosa si nasconde in questo alimento tanto amato che coinvolge la mente, l'anima e il corpo?

Potete leggere l'articolo cliccando QUI.

A presto!

Paola Uberti,
SLELLY - The Dark Side of Kitchen




mercoledì 4 dicembre 2013

UN EBOOK GRATUITO DI RICETTE SENZA GLUTINE



È online il nuovo ebook gratuito di ricette, gusto e salute dal titolo SENZA GLUTINE, che ho realizzato assieme a quattro colleghi food blogger.

Potete scaricare il PDF cliccando qui

L'ebook può essere liberamente condiviso e diffuso: spero lo troverete interessante e utile.

A presto!

Paola Uberti,
SLELLY - The Dark Side of Kitchen




martedì 3 dicembre 2013

VEPACCECI - Crema di verza e patate con acciughe e ceci


CATEGORIA: piatto unico

I CINQUE SENSI PIU' UNO: SENSAZIONI E RICORDI
Quest'anno la neve è arrivata presto. Non è ancora abbastanza tenace da rimanere dove si è posata, ma permette di riconoscere visioni e sensazioni invernali: stasi, riposo, rigenerazione e sottintese promesse di nuovi cicli vitali.

Sabato mattina sono uscita in giardino ad osservare la neve che cadeva. C'è qualcosa di straordinario in questo fenomeno atmosferico. Nonostante lo conosca, l'abbia più volte vissuto, sia parte integrante della stagionalità della mia terra, ogni anno mi sorprende e scatena in me sensazioni latenti di bisogno di calore, sicurezza, tranquillità. Il cuscino bianco che si posa sulle cose trasformandole, la caducità dello spettacolo dei prati e degli alberi travestiti da allegri fantasmi, sono un balsamo per l'anima.

La mia cucina reagisce a questi stimoli: calde zuppe e minestre da consumare nelle sere che si predispongono al gelo notturno diventano protagoniste della mia tavola con il loro potere consolatorio dirompente, seppur composto.

IL VOLO PINDARICO: L'IDEA
Adoro l'abbinamento di verza e acciughe. La dolcezza del vegetale che fa da base a note forti, quasi aggressive e la sapidità del pesce danno vita a un equilibrio di sapori che trovo molto stimolante. In questa ricetta ho inserito le patate che conferiscono rotondità e consistenza alla crema e i ceci che nutrono e ingentiliscono la preparazione con il loro sapore vellutato.

lunedì 2 dicembre 2013

SCARCIOFO - Crema di scarti di carciofo


CATEGORIA: primo piatto

I CINQUE SENSI PIU' UNO: SENSAZIONI E RICORDI
La percentuale di scarto media di un carciofo è del 66%. Più della metà di questo delizioso e benefico ortaggio, se esso è utilizzato in modo"tradizionale", è destinata a finire tra i rifiuti al pari di confezioni, imballi e cibi non più consumabili. Gettare gli scarti delle verdure nel secchio dei rifiuti organici è già un gesto di responsabilità civile e ambientale, ma non cambia un fatto non trascurabile: materia prima commestibile viene gettata, sprecata, non utilizzata. In linea di principio, questo equivale a buttare un cibo perfettamente conservato e, soprattutto, buono.

Alla luce delle urgenze ambientali ed economiche che riguardano il pianeta e nel rispetto di quanti ancora non hanno accesso al cibo e a una nutrizione sana e adeguata alla sopravvivenza, sprecare cibo è inaccettabile.

Utilizzare parti di ortaggi o frutti che abitualmente sono buttati è un gesto di maturità e responsabilità che ha in sé un grande potenziale: stimolare la creatività in cucina.

IL VOLO PINDARICO: L'IDEA
Sebbene si tratti di gambi e foglie esterne, sempre di sapore di carciofo si parla. In questa ricetta il gusto dell'ortaggio è "distillato" dagli scarti e dà origine a una crema liscia e saporita, dal gusto elegante e delicato, perfetta per le sere autunnali che scivolano, ora dopo ora, in notti fredde, cristallizate in un inverno che preannuncia il suo arrivo con i primi fiocchi di neve.