lunedì 14 dicembre 2015

MELUCCA - Crostata di zucca e mela con brisée dolce all'olio


CATEGORIA: dessert.

I CINQUE SENSI PIU' UNO: SENSAZIONI E RICORDI
I dolci casalinghi, quelli rustici, quelli che ci accompagnano al mattino verso un nuovo giorno da vivere e scoprire o quelli che quando si accende la spia rossa della dolcezza sanno quietare un desiderio improvviso, sono i miei preferiti.
Attraverso essi si compiono peccati (di gola N.d.A.) e si espia attraverso l'amore chiamato in causa durante la preparazione. Si è sinceramente umani e terreni, si affondano le dita nel cioccolato fuso, si leccano le ciotole che contengono gli impasti crudi, si gioisce per un dolce che "Non è tanto bello, ma assaggia quanto è buono."

Le torte fatte in casa, nelle quali si impastano il proprio cuore e la propria storia assieme a uova e farina, sono documentari commestibili, testimonianze di vita personale e familiare, manifestazioni tangibili e leggibili dei desideri e delle speranze di chi le prepara. Nascono da storie di urgenze della mente, del corpo e dell'anima che si dipanano tra forni non professionali, sbattitori elettrici ereditati dalla mamma, torri di pentole e pentolini atti a creare un bagno maria destinato a sciogliere il cioccolato rendendolo un voluttuoso mare di perdizione o a cuocere uno zabaione i cui ingredienti sono stati misurati con un mezzo guscio d'uovo.

IL VOLO PINDARICO: L'IDEA
In questa crostata una sottile e friabile crosta di pasta brisée all'olio extravergine, delicatamente zuccherata, racchiude un semplice ripieno che ondeggia tra la dolcezza della zucca e la nota acida portata dalla mela.

COSA CI METTO: INGREDIENTI PER DUE TEGLIE CON DIAMETRO 20 CM

Per la pasta brisée:
  • 320 grammi di farina 00
  • 100 grammi di olio extravergine di oliva
  • 90 grammi di acqua freddissima
  • 60 grammi di zucchero di canna
  • Un pizzico di sale fino
Per la farcitura:
  • 500 grammi di polpa di zucca
  • 80 grammi di zucchero di canna
  • 2 uova medie
  • 1 grossa mela rossa di circa 300 grammi
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • Il succo e la scorza grattugiata di mezzo limone non trattato
Per rifinire:
  • Zucchero a velo q.b.

COME LO FACCIO: PROCEDIMENTO
Preparo la pasta brisée mescolando zucchero, farina e sale in una ciotola. Unisco l'olio e lavoro velocemente con la punta delle dita fino a ottenere un composto sbriciolato. 


Aggiungo l'acqua freddissima e lavoro fino a quando la pasta si compatta e permette di formare una palla (la pasta deve essere manipolata il meno possibile; la quantità di acqua può variare in funzione del grado di assorbimento della farina: nel mio caso sono stati necessari 90 grammi di liquido).


Appiattisco la pasta, la fodero con pellicola da cucina e la lascio riposare in freezer per almeno 30 minuti.


Nel frattempo taglio la polpa di zucca a cubetti di circa 1,5 cm di lato e sistemo questi ultimi in una grande padella assieme a cannella, succo e scorza del limone e zucchero.


Aggiungo mezzo bicchiere di acqua, mescolo e cuocio a padella coperta e a fiamma dolce per circa 15 minuti o fino a quando la zucca è molto morbida e il liquido consumato (se necessario, aggiungo poca acqua durante la cottura). Metto da parte e lascio raffreddare completamente.


Riscaldo il forno a 220°C in modalità statica.

Una volta raffreddata, trasferisco la zucca in una capace ciotola e la schiaccio con una forchetta fino a ottenere una purea omogenea. Elimino il torsolo dalla mela e la grattugio nella ciotola (se il frutto è di provenienza sicura, uso anche la buccia). Unisco le uova e mescolo.


Trascorso il tempo di riposo, peso la pasta brisée e la divido in due porzioni. Stendo le stesse su due fogli di carta da forno allo spessore di circa 3 mm, in forma approssimativamente circolare.


Trasferisco carta e pasta in due teglie rotonde a bordi bassi con diametro 20 cm. Faccio aderire la pasta al fondo e ai bordi della teglia e ne elimino l'eccesso. Bucherello in numerosi punti il fondo con i rebbi di una forchetta.


Suddivido la farcia nei gusci di pasta e batto le teglie sul piano di lavoro per livellare.


Cuocio in forno a 220°C per 40 minuti o fino a quando la pasta è leggermente dorata e la farcia rassodata.


Estraggo dal forno e lascio intiepidire nella teglia per poi trasferire le torte su una griglia per dolci e completare il raffreddamento.

Cospargo di zucchero a velo setacciato e servo.


I PRESENTI E GLI ASSENTI: principali allergie e intolleranze alimentari
Crostacei e prodotti a base di crostacei: NO
Uova e prodotti a base di uova: SI
Pesce e prodotti a base di pesce: NO
Arachidi e prodotti a base di arachidi: NO
Cereali contenenti glutine e prodotti derivati: SI 
Soia e prodotti a base di soia: NO
Latte e prodotti a base di latte (compreso il lattosio): NO
Frutta con guscio e prodotti derivati: NO
Sedano e prodotti a base di sedano: NO
Senape e prodotti a base di senape: NO
Semi di sesamo e derivati: NO
Lupino e prodotti derivati: NO
Molluschi e prodotti derivati: NO
Patate e prodotti derivati: NO



2 commenti:

Eleonora Gambon ha detto...

Anche le gocce di cioccolato ci stanno bene! Facevo spesso una torta simile, ora è un po' che uso la zucca principalmente per preparazioni salate, ma mi hai fatto tornare la voglia!

Paola Slelly Uberti ha detto...

Ciao Eleonora!
La prossima volta proverò a mettere le gocce di cioccolato, ottima idea.