mercoledì 19 giugno 2013

PEPEROLL - Spirali di peperoni alle erbe aromatiche


CATEGORIA: antipasto

I CINQUE SENSI PIU' UNO: SENSAZIONI E RICORDI
In Piemonte crescono varietà di peperone famose per la loto qualità. Sono i peperoni di Carmagnola e i peperoni di Asti.

Quando arriva la stagione propizia, questi ortaggi diventano protagonisti di ricette che affondano le proprie radici nella tradizione gastronomica regionale, ma sono anche perfetti per essere gustati "in purezza" o utilizzati in piatti moderni.

Quando la mia famiglia passava i fine settimana nella casa di campagna, spesso consumava un'insalata di peperoni al forno, aromatizzata con un leggero sentore di aglio, olio extravergine di oliva, sale e pepe.

La cucina si riempiva del profumo inconfondibile dei peperoni che arrostivano in forno e che poi sarebbero stati accuratamente spellati dalla mia meticolosa zia tedesca che, arrivata in Italia moltissimi anni prima, aveva imparato a "cucinare piemontese" con cura, passione e dedizione.

Dall'infanzia all'età adulta l'insalata di peperoni ha accompagnato centinaia di pranzi domenicali sotto al pergolato dove fioriva il glicine e sul quale si arrampicavano i gatti di famiglia come tigri in miniatura a caccia nella foresta.


IL VOLO PINDARICO: L'IDEA
Il sapore dei peperoni arrostiti è per me irrinunciabile. Vi riconosco tradizione e familiarità, calore e spensieratezza.

Ho preparato questo piatto in occasione di una festa in famiglia, come faceva la zia tanti anni fa. La ricetta è differente, ma la semplicità di fondo è la medesima.

I peperoni arrostiti diventano piccole spirali condite con una granella di pane aromatizzata alle erbe e impreziosita dal Parmigiano Reggiano e dall'olio extravergine d'oliva.

Ne risulta un antipasto colorato e gustoso, ideale per aprire un pranzo o come portata per un buffet informale.

COSA CI METTO: INGREDIENTI PER 30 INVOLTINI CIRCA
  • 3 grossi peperoni rossi
  • 150 grammi di pangrattato, preferibilmente fatto in casa (per una ricetta adatta ai celiaci sostituire l'ingrediente con un prodotto equivalente privo di glutine)
  • 30 grammi di Parmigiano Reggiano grattugiato al momento
  • Un mazzo di erbe aromatiche miste fresche (io ho usato basilico, menta, timo e salvia)
  • Un piccolo spicchio d'aglio
  • Olio EVO q.b.
  • Sale fino q.b.
  • Pepe bianco macinato al momento q.b.

COME LO FACCIO: PROCEDIMENTO
Sistemo i peperoni in una teglia, sopra a un grosso foglio di alluminio per alimenti e di metto vicino al grill del forno molto caldo. Li lascio arrostire girandoli di tanto in tanto su tutti i lati. la pelle dovrà abbrustolirsi bene.

Chiudo i peperoni nell'alluminio e li lascio intiepidire per poi spellarli sotto a un getto di acqua fredda e asciugarli con carta da cucina.

Apro i peperoni per dividerli in falde, eliminando il picciolo, i semi e i filamenti bianchi interni.

Trito finemente l'aglio e le erbe aromatiche. Mescolo il tutto con il pangrattato condito con una generosa quantità di olio EVO, pepe nero e, se necessario (dipende dalla sapidità del pangrattato), sale fino. Unisco il Parmigiano Reggiano grattugiato.


Cospargo il piano di lavoro con un po' di pangrattato aromatizzato e vi stendo una falda di peperone pressandola affinché il mix aromatico aderisca bene.


Cospargo il peperone con altro mix aromatico facendolo aderire con la pressione delle mani.


Taglio l'ortaggio in striscioline larghe circa 2,5 cm e lunghe quanto la metà della falda.

Arrotolo le strisce su se stesse creando piccole spirali che fisso con uno stuzzicadenti.

Procedo allo stesso modo fino ad esaurimento degli ingredienti.


I PRESENTI E GLI ASSENTI: principali allergie e intolleranze alimentari
Crostacei e prodotti a base di crostacei: NO
Uova e prodotti a base di uova: NO
Pesce e prodotti a base di pesce: NO
Arachidi e prodotti a base di arachidi: NO
Cereali contenenti glutine e prodotti derivati: SI
Soia e prodotti a base di soia: NO
Latte e prodotti a base di latte (compreso il lattosio): SI
Frutta con guscio e prodotti derivati: NO
Sedano e prodotti a base di sedano: NO
Senape e prodotti a base di senape: NO
Semi di sesamo e derivati: NO
Lupino e prodotti derivati: NO
Molluschi e prodotti derivati: NO
Patate e prodotti derivati: NO

CHI RESTA E CHI SE NE VA
Il pangrattato tradizionale può essere sostituito da pane senza glutine.




4 commenti:

ELel ha detto...

Amo molto la gratinatura in generale, soprattutto sulle verdure, ma chissà come mai non la faccio spesso...ora che sono piena di piantine aromatiche dovrei proprio farla!

Slelly ha detto...

Questa è una sorta di gratinatura "a crudo", semplice e veloce...provala :-)

Lilly ha detto...

Da buona "piemontese di adozione" quando sento il profumo dei peperoni arrosto non riesco a rimanere indifferente.Questa tua idea di impreziosirli mi piace moltissimo!

Slelly ha detto...

Grazie Lilly!
Spero vorrai provare questa ricetta, è semplice ma d'effetto.
È ideale come antipasto, ma può essere proposta in un buffet estivo.

A presto!

Paola Uberti,
SLELLY - The Dark Side of Kitchen