martedì 11 giugno 2013

ABBRACCIAMI - Gnocchi fondenti di patate con crema di zucchine, asparagi e scamorza


CATEGORIA: primo piatto

I CINQUE SENSI PIU' UNO: SENSAZIONI E RICORDI
Sto "ascoltando" la campagna in silenzio. Mi siedo davanti ad essa con gli occhi e l'anima predisposti a cogliere segni sottili, sensazioni sfuggenti, accenni, sottintesi.

Sento l'estate che procede lenta e languida verso di me, verso la mia casa, gli alberi e i prati.

È come una densa onda calda che si muove sinuosa e lenta, ma risoluta.

Si avvicina manifestandosi prima in forma di idea, nell'attesa di compiere la sua apparizione esplosiva fatta di frutti, colori saturi, calore diffuso, maturazione e abbondanza.

Le sere sono ancora molto fresche, le mattine umide, ma l'estate è lì, sull'ideale orizzonte della mia mente e si muove per raggiungermi.

Cucino ancora cibi caldi e rassicuranti, nell'attesa di cadere vittima delle seduzioni di una stagione che libera la mente e il corpo, che fa nascere imprescindibili istinti legati al nutrirsi con cibi freschi, leggeri, veloci da preparare.

IL VOLO PINDARICO: L'IDEA
In una domenica straordinariamente piovosa che sembrava quasi essere un'illusione, un ologramma proiettato dalla stagione calda che si diverte a confondermi, ho preparato gli gnocchi di patate. Morbidi e fondenti, tondi e gialli, straordinariamente casalinghi e materni, sanno di innocente peccaminosità.

Ho cucinato un condimento a base di zucchine e asparagi, equilibrato dalla dolcezza della scamorza che contrasta le note vagamente amarognole delle verdure e quelle pungenti del cipollotto.

Il risultato è un primo piatto ricco, avvolgente e fondente: pura indulgenza.

COSA CI METTO: INGREDIENTI PER 3/4 PERSONE
  • 100 grammi di scamorza
  • 4 patate medie
  • 4 cucchiai di latte intero fresco
  • 2 zucchine (circa 200 grammi totali)
  • 60 grammi di asparagi piccoli
  • 1 cipollotto medio
  • Parmigiano Reggiano grattugiato al momento q.b.
  • Farina 00 q.b.
  • Olio EVO q.b.
  • Sale fino q.b.
  • Pepe bianco macinato al momento q.b.

COME LO FACCIO: PROCEDIMENTO
Preparo gli gnocchi.

Lesso le patate in abbondante acqua salata (partendo da acqua fredda), fino a quando i tuberi sono molto teneri.

Scolo e spelo le patate ancora calde, le passo nello schiacciapatate e le lascio cadere sulla spianatoia leggermente infarinata. Unisco un pizzico di sale.

Impasto aggiungendo poca farina alla volta fino a quando le patate non si attaccano più alle dita e alla spianatoia ed è possibile formare una palla. Al fine di ottenere gnocchi molto morbidi e fondenti anche dopo la cottura è fondamentale usare meno farina possibile.


Prelevo una parte di impasto e formo un cilindro allungato del diametro di 2 cm.


Taglio il cilindro in segmenti lunghi 2 cm e, con una forchetta o con uno rigagnocchi, formo gli gnocchi che dispongo su un vassoio ben cosparso di farina (accompagno un segmento di impasto sulla forchetta o sul rigagnocchi pressando delicatamente con il pollice e facendolo ruotare su se stesso). 


Preparo il condimento.
Taglio le zucchine a cubetti e gli asparagi a pezzi piccolissimi.
Riduco il cipollotto a rondelle sottili (utilizzo sia la parte bianca, sia la parte verde), lo sistemo in una padella con poco olio EVO, accendo la fiamma e soffriggo per 5 minuti. Unisco le verdure e condisco con sale e pepe.


Salto per alcuni minuti e aggiungo un po' di acqua. Copro la padella e lascio cuocere a fiamma bassa fino a quando le verdure sono morbidissime. Spengo il fuoco e lascio intiepidire. Frullo il composto con il latte fino ad ottenere una crema morbida.


Lesso gli gnocchi in abbondante acqua salata.

Nel frattempo riporto la crema nella padella e unisco la scamorza tagliata a cubetti. Accendo la fiamma e lascio riscaldare su fuoco molto basso. Se la crema è troppo densa la allento con poca acqua di cottura degli gnocchi.

Scolo gli gnocchi e li sistemo nella padella che scuoto delicatamente per condirli.

Servo nei piatti individuali dopo aver rifinito con sottilissime fette di Parmigiano Reggiano e una macinata di pepe bianco.


I PRESENTI E GLI ASSENTI: principali allergie e intolleranze alimentari
Crostacei e prodotti a base di crostacei: NO
Uova e prodotti a base di uova: NO
Pesce e prodotti a base di pesce: NO
Arachidi e prodotti a base di arachidi: NO
Cereali contenenti glutine e prodotti derivati: SI
Soia e prodotti a base di soia: NO
Latte e prodotti a base di latte (compreso il lattosio): SI
Frutta con guscio e prodotti derivati: NO
Sedano e prodotti a base di sedano: NO
Senape e prodotti a base di senape: NO
Semi di sesamo e derivati: NO
Lupino e prodotti derivati: NO
Molluschi e prodotti derivati: NO
Patate e prodotti derivati: SI

CHI RESTA E CHI SE NE VA
La farina 00 può essere sostituita da farina di riso.




2 commenti:

ELel ha detto...

Non amo gli asparagi, ma tutti questi sapori insieme mi ispirano davvero tanto!

Slelly ha detto...

Io adoro gli asparagi, ma penso di poterti dire che anche se non ti piacciono particolarmente, l'insieme dei sapori potrebbe allettarti.

Un abbraccio,

Paola Uberti,
SLELLY - The Dark Side of Kitchen