domenica 17 luglio 2016

TAJARIGATONI - Rigatoni Pasta di Canossa alla teramana


CATEGORIA: primo piatto.

Contribuire a dare visibilità a un prodotto eccellente, creato secondo principi che rispettano la territorialità ed esaltano l'importanza della dieta mediterranea e della sua componente fondamentale, la pasta, è un piacere.

La Pasta di Canossa è prodotta a San Martino (Ferrara), nella Tenuta Cuniola.

Sul sito web dell'azienda (vai al sito), potrete trovare informazioni utili riguardo i metodi di coltivazione del grano e lavorazione che rispettano elevati standard qualitativi con lo scopo di creare una pasta nutriente, sana e a Km zero, poiché l'intero "ciclo di vita" si svolge a livello territoriale.

Con questa ricetta partecipo al contest #girodeiprimi indetto da La Melagrana - Food Creative Idea e Pasta di Canossa.


Il contest, articolato in tappe, prevede di abbinare un formato di Pasta di Canossa a un condimento tipico di una regione italiana che, per tradizione, è sposato a un formato differente.

Per la quinta tappa del contest, dedicata ai rigatoni Pasta di Canossa e alla tradizione gastronomica abruzzese, ho tratto ispirazione da un primo piatto tipico della zona di Teramo: i tajarelloni, una pasta di sola farina e acqua stesa in una sfoglia spessa e tagliata in strisce piuttosto larghe. I tajarelloni sono conditi con un sugo insolito a base di sottaceti e pomodoro fresco.

Per realizzare il sugo ho utilizzato verdure miste sott'aceto e capperi che hanno dato vita, assieme al pomodoro cuore di bue, a un intingolo dal sapore molto particolare, con una spiccata nota acidula ingentilita dalla freschezza del pomodoro e da un pizzico di zucchero. 

Il risultato finale è un primo piatto semplice, robusto, rustico e delizioso che ho provato sia caldo, sia in versione "insalata di pasta", cuocendo e raffreddando i rigatoni e il sugo separatamente per poi unirli. Quale io abbia preferito è difficile da dire: sono estremamente stimolanti entrambe le versioni...quindi, a voi la scelta!

#‎lamelagranafood‬ ‪#‎pastadicanossa‬ #girodeiprimi ‪#‎labuonapasta‬ ‪#‎lapastachesadipasta‬

COSA CI METTO: INGREDIENTI PER 4 PERSONE
  • 200 grammi di rigatoni PASTA DI CANOSSA
  • Un pomodoro cuore di bue di circa 400 grammi
  • 300 grammi di verdure miste sottaceto di alta qualità (carote, cavolfiore, cetrioli, cipolline borretane, peperoni rossi, peperoni gialli, sedano, rapa bianca)
  • 25 grammi di capperi sottaceto di alta qualità
  • Una manciata di foglie di prezzemolo fresco + un po' per rifinire il piatto
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva abruzzese + un po' per rifinire il piatto
  • 1 spicchio d'aglio in camicia leggermente schiacciato
  • 1 cucchiaino scarso di zucchero semolato
  • 1/2 bicchiere di acqua calda
  • Sale q.b.
  • Pepe nero macinato al momento q.b.
COME LO FACCIO: PROCEDIMENTO

Per la versione calda.
Trito finemente una manciata di foglie di prezzemolo fresco e le sistemo in un tegame antiaderente assieme a due cucchiai di olio e allo spicchio d'aglio.


Scolo, sciacquo e tampono con carta da cucina i capperi e le verdure miste sottaceto.

Schiaccio i capperi con le dita e trito grossolanamente le verdure miste.


Trasferisco il tutto nel tegame, condisco con sale e pepe, unisco lo zucchero e salto a fiamma vivace per 7 minuti circa, mescolando spesso.


Aggiungo il pomodoro tagliato a cubetti non troppo piccoli e l'acqua.


Mescolo, copro il tegame, riduco la fiamma al minimo e cuocio per un'ora rimestando di tanto in tanto. A cottura ultimata regolo di sale e aggiungo ancora poco zucchero per equilibrare l'acidità del sugo, solo se necessario. Tengo in caldo.


Lesso i rigatoni in abbondante acqua salata e li scolo quando sono molto al dente.

Li trasferisco nel tegame assieme al sugo e termino la cottura della pasta a fiamma dolce affinché il condimento non asciughi troppo.


Distribuisco la pasta nei piatti individuali, rifinisco con un filo di olio extravergine di oliva a crudo e un po' di prezzemolo fresco tritato e servo immediatamente.

Per la versione "insalata di pasta", preparo il sugo come indicato sopra e lo lascio raffreddare completamente.

Separatamente lesso i rigatoni in abbondante acqua salata, li scolo, li raffreddo immediatamente in un bagno di acqua e ghiaccio, li scolo nuovamente, li tampono con carta da cucina per eliminare l'eccesso di acqua.

Unisco la pasta al suo sugo, aggiungo poco olio extravergine di oliva a crudo e un po' di prezzemolo fresco tritato e mescolo con cura.

Lascio riposare l'insalata di pasta per almeno un'ora prima di servirla.


I PRESENTI E GLI ASSENTI: principali allergie e intolleranze alimentari
Crostacei e prodotti a base di crostacei: NO
Uova e prodotti a base di uova: NO
Pesce e prodotti a base di pesce: NO
Arachidi e prodotti a base di arachidi: NO
Cereali contenenti glutine e prodotti derivati: SI
Soia e prodotti a base di soia: NO
Latte e prodotti a base di latte (compreso il lattosio): NO
Frutta con guscio e prodotti derivati: NO
Sedano e prodotti a base di sedano: SI
Senape e prodotti a base di senape: NO
Semi di sesamo e derivati: NO
Lupino e prodotti derivati: NO
Molluschi e prodotti derivati: NO
Patate e prodotti derivati: NO




Nessun commento: