domenica 31 luglio 2016

IL BUCO ALL'ORECCHIO - Bucatini Pasta di Canossa ispirati alle orecchiette pricchiatelle pugliesi con rucola, pomodorini e cacioricotta


CATEGORIA: primo piatto.

Contribuire a dare visibilità a un prodotto eccellente, creato secondo principi che rispettano la territorialità ed esaltano l'importanza della dieta mediterranea e della sua componente fondamentale, la pasta, è un piacere.

La Pasta di Canossa è prodotta a San Martino (Ferrara), nella Tenuta Cuniola.

Sul sito web dell'azienda (vai al sito), potrete trovare informazioni utili riguardo i metodi di coltivazione del grano e lavorazione che rispettano elevati standard qualitativi con lo scopo di creare una pasta nutriente, sana e a Km zero, poiché l'intero "ciclo di vita" si svolge a livello territoriale.

Con questa ricetta partecipo al contest #girodeiprimi indetto da La Melagrana - Food Creative Idea e Pasta di Canossa.


Il contest, articolato in tappe, prevede di abbinare un formato di Pasta di Canossa a un condimento tipico di una regione italiana che, per tradizione, è sposato a un formato differente.

Per la sesta tappa del contest, dedicata ai bucatini Pasta di Canossa e alla tradizione gastronomica pugliese, ho tratto ispirazione da un primo piatto fresco e semplicissimo che, per certi versi, può essere considerato la versione estiva delle celeberrime orecchiette con cime di rapa.

Si tratta delle orecchiette crudaiole pricchiatelle che sposano al formato di pasta tradizionale un condimento crudo a base di pomodorini (di solito tagliati a metà e marinati con aglio) cui si aggiungono rucola tagliuzzata, cacioricotta, formaggio tipico pugliese, e olio regionale di prima qualità. Il piatto si consuma tiepido, ma è buonissimo anche freddo.

L'origine delle orecchiette crudaiole pricchiatelle o, più brevemente, orecchiette pricchiatelle, è barese (con buona probabilità), ma la preparazione si è diffusa nella regione ed è servita in molti ristoranti.

Per realizzare il condimento ho utilizzato gli ingredienti previsti dalla ricetta regionale, trattandoli in maniera differente al fine di renderli adatti a una pasta lunga. I pomodorini diventano una fresca tartare e la rucola un pesto molto grossolano. Il cacioricotta grattugiato con uno strumento a fori larghi completa e lega la preparazione assieme a uno straordinario olio pugliese che dona forza, sapore e profumo.

COSA CI METTO: INGREDIENTI PER 4 PERSONE
  • 320 grammi di bucatini Pasta di Canossa
  • 600 grammi di pomodorini ciliegino maturi
  • 320 grammi di rucola freschissima
  • 60 grammi di cacioricotta pugliese + un po' per rifinire il piatto
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva pugliese + un po'
  • 3 spicchi d'aglio sbucciati
  • Sale grosso q.b.

COME LO FACCIO: PROCEDIMENTO
Taglio i pomodorini a metà poi in quarti e li privo dei semi interni.

Riduco gli ortaggi a piccoli cubetti poi in una fine tartare battendoli con la lama di un coltello affilato sul piano di lavoro, ad eccezione di 4 che riduco a filetti e tengo da parte per la decorazione.


Trasferisco la tartare in una capace terrina e unisco gli spicchi d'aglio leggermente schiacciati.

Condisco con un filo d'olio extravergine, mescolo e lascio marinare per almeno mezz'ora.


In un mortaio riunisco la rucola (ad eccezione di alcune foglie che serviranno per la decorazione) e poco sale grosso e pesto grossolanamente versando i 4 cucchiai di olio extravergine a filo durante l'operazione.

Metto il pesto nella terrina assieme alla tartare di pomodorini e mescolo.

Unisco al tutto 60 grammi di cacioricotta grattugiati con una grattugia a fori larghi. Rimesto ancora.


Lesso i bucatini in abbondante acqua non troppo salata mantenendoli decisamente al dente (la pasta continuerà a cuocere durante la fase di condimento nella terrina).

Scolo la pasta e la verso nella terrina assieme al condimento.

Mescolo con cura e lascio riposare per un paio di minuti.

Servo i bucatini completandoli con i filetti di pomodorini e le foglie di rucola tenuti da parte, un filo di olio a crudo e altro cacioricotta grattugiato con la grattugia a fori larghi.



I PRESENTI E GLI ASSENTI: principali allergie e intolleranze alimentari
Crostacei e prodotti a base di crostacei: NO
Uova e prodotti a base di uova: NO
Pesce e prodotti a base di pesce: NO
Arachidi e prodotti a base di arachidi: NO
Cereali contenenti glutine e prodotti derivati: SI
Soia e prodotti a base di soia: NO
Latte e prodotti a base di latte (compreso il lattosio): SI
Frutta con guscio e prodotti derivati: NO
Sedano e prodotti a base di sedano: NO
Senape e prodotti a base di senape: NO
Semi di sesamo e derivati: NO
Lupino e prodotti derivati: NO
Molluschi e prodotti derivati: NO
Patate e prodotti derivati: NO




Nessun commento: