giovedì 27 febbraio 2014

SPINACI CURYOSI - Crocchette di spinaci al curry con salsa di yogurt profumata al limone


CATEGORIA: antipasto o finger food.

I CINQUE SENSI PIU' UNO: SENSAZIONI E RICORDI
Ieri sera ho visto una trasmissione di cucina dedicata al comfort food. L'aspetto più straordinario di questo genere di alimenti è che nelle differenze tra gli uni e gli altri si leggono storie individuali e appartenenze territoriali e nelle somiglianze, nei comuni denominatori, si colgono bisogni collettivi.

Le crocchette e le polpette sono spesso chiamate in causa quando si parla di comfort food. Tondeggianti e morbide, golose e saporite, ricche e indulgenti, permettono all'anima di accoccolarsi in una dimensione in cui il pensiero consapevole è obnubilato e gli istinti che animano la parte infantile che vive in ognuno, reclamano protagonismo attraverso la regressione.

Resto sempre positivamente sconvolta dal potere comunicativo del cibo perché esso mette in atto una comunicazione bilaterale. Gli alimenti ci mettono in contatto con il mondo che ci circonda e ci permettono di dialogare con noi stessi. Il detto "sei quello che mangi" ha valore anche variando l'ordine degli addendi: "mangi quello che sei".

IL VOLO PINDARICO: L'IDEA
Gli spinaci, con il loro gusto minerale ed erbaceo, sono i protagonisti di questa ricetta semplice e gustosa che giustappone sensazioni di calore e rotondità attraverso le patate che danno struttura e morbidezza, ricchezza e seduzione dovute alla presenza del curry e freschezza, introdotta dalla salsa di accompagnamento a base di yogurt e scorza di limone.

Un cibo di conforto dai molteplici aspetti che rinfresca e riscalda in un gioco che stuzzica la mente e l'anima che si preparano all'arrivo della spumeggiante primavera.

COSA CI METTO: INGREDIENTI PER 4 PERSONE

Per le crocchette:
  • 400 grammi di patate a pasta bianca "vecchie"
  • 350 grammi di spinaci lessati
  • 140 grammi di ricotta vaccina
  • Uno spicchio d'aglio
  • Un uovo grande
  • Un cucchiaino colmo di polvere di curry non piccante
  • Pangrattato preferibilmente fatto in casa q.b. (per una ricetta adatta ai celiaci sostituire l'ingrediente con un prodotto equivalente privo di glutine)
  • Latte intero fresco q.b.
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • Sale fino q.b.
Per la salsa di accompagnamento:
  • 150 ml di yogurt bianco magro NON ZUCCHERATO
  • Un limone non trattato
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • Sale fino q.b.
  • Pepe nero macinato al momento q.b.

COME LO FACCIO: PROCEDIMENTO
Lesso le patate in abbondante acqua leggermente salata partendo a freddo, fino a quando sono tenere. Le scolo, le pelo ancora calde e le passo in uno schiacciapatate facendole cadere in una capace ciotola. Metto da parte.

In una padella rosolo lo spicchio d'aglio in camicia leggermente schiacciato e lo elimino quando inizia a imbiondire. Unisco gli spinaci, condisco con un po' di sale e li salto per 5 minuti a fiamma vivace. Spengo la fiamma e lascio intiepidire.

Trito gli spinaci al coltello e li unisco alle patate. Aggiungo il curry e la ricotta e mescolo. Regolo di sale se necessario e aggiungo pangrattato quanto basta a ottenere un impasto morbido ma abbastanza consistente da consentire la formazione delle crocchette.


Preriscaldo il forno a 200°C.

Sbatto l'uovo con un paio di cucchiai di latte e un pizzico di sale.

Prelevo un cucchiaio di composto alla volta e creo le crocchette conferendo loro una forma leggermente allungata. Passo le crocchette nell'uovo e poi nel pangrattato e le dispongo su una placca foderata con carta da forno.


Irroro con poco olio e cuocio in forno a 200°C per circa 20 minuti o fino a quando le crocchette sono ben dorate, croccanti all'esterno e morbide all'interno, rigirandole a metà cottura.


Nel frattempo verso lo yogurt in una ciotola e condisco con sale, pepe e un filo d'olio. Prelevo la scorza di 1/4 del limone, la trito finemente e la unisco al composto.


Estraggo le crocchette dal forno e le lascio riposare per 5 minuti per poi servirle assieme alla salsa di yogurt al limone.


I PRESENTI E GLI ASSENTI: principali allergie e intolleranze alimentari
Crostacei e prodotti a base di crostacei: NO
Uova e prodotti a base di uova: SI
Pesce e prodotti a base di pesce: NO
Arachidi e prodotti a base di arachidi: NO
Cereali contenenti glutine e prodotti derivati: SI
Soia e prodotti a base di soia: NO
Latte e prodotti a base di latte (compreso il lattosio): SI
Frutta con guscio e prodotti derivati: NO
Sedano e prodotti a base di sedano: NO
Senape e prodotti a base di senape: NO
Semi di sesamo e derivati: NO
Lupino e prodotti derivati: NO
Molluschi e prodotti derivati: NO
Patate e prodotti derivati: SI

CHI RESTA E CHI SE NE VA
Il pangrattato tradizionale può essere sostituito con un prodotto equivalente privo di glutine.

Per evitare l'impiego dell'uovo, le crocchette possono essere passate nel latte e poi nel pangrattato.




2 commenti:

Giovanna Lombardi Gourmandia ha detto...

Ciao Paola, belle e buone. Se è vero che mangio quello che son, devo essere buonissima anche io ... perché ne mangerei quotidianamente.
Grazie per questa ricetta,
Giovanna

Paola Slelly Uberti - The Dark Side of Kitchen ha detto...

Sei sicuramente buonissima: comunichi attraverso il cibo che ami e rispetti. "La vita è troppo breve per mangiare e bere male." :-)

Buona giornata!

Paola Uberti,
SLELLY - The Dark Side of Kitchen