martedì 18 febbraio 2014

RISINO - Risotto con radicchio e carote mantecato al tomino


CATEGORIA: primo piatto.

I CINQUE SENSI PIU' UNO, SENSAZIONI E RICORDI
Lo so, leggendo i post che pubblico sul blog, è difficile capire se esiste un cibo che non mi piaccia.

In effetti, e di ciò ringrazio mia madre che mi ha educata anche sotto il profilo alimentare, sono onnivora. Se dovessi dire quale è il mio piatto preferito, non saprei rispondere, almeno non in linea generale. Convinta come sono che il cibo abbia una fortissima carica emotiva, le mie preferenze variano al variare dello stato d'animo. Posso comunque affermare con sicurezza che il risotto è tra i piatti che prediligo, che io sia allegra o triste.

Il risotto può essere rustico, semplice e schietto oppure raffinatissimo e seducente. I chicchi che sfamano milioni di persone nel mondo e che hanno reso il vercellese una zona di produzione di eccellenza, sono un dono della natura. Sanno sposarsi a sapori semplici o a materie prime pregiate. Passano dai risotti alla contadina al risotto al tartufo, compiendo un giro di gusto che non conosce limiti.

IL VOLO PINDARICO: L'IDEA
In questo piatto ho voluto fondere il gusto amarognolo del radicchio, le note dolci delle carote, la ricchezza del brodo di pollo e l'acidità dei tomini freschi che legano la preparazione e conferiscono un accento acuto che completa e arricchisce.

Il risultato è una preparazione che ho apprezzato molto perché l'ho trovata stimolante e equilibrata nei sapori e nelle sensazioni suscitate.

COSA CI METTO: INGREDIENTI PER 4 PERSONE
  • 200 grammi di riso carnaroli
  • 200 grammi di radicchio
  • 150 grammi di carote
  • 100 grammi di tomino fresco
  • 2 cucchiai di Parmigiano Reggiano grattugiato al momento
  • 2 spicchi d'aglio
  • 1/2 cipolla bionda
  • Brodo di pollo leggero, non salato, preferibilmente fatto in casa q.b.
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • Sale fino q.b.
  • Pepe nero macinato al momento q.b.

COME LO FACCIO: PROCEDIMENTO
Riduco le carote a listarelle sottili e affetto finemente il radicchio.



In una padella soffriggo l'aglio in due cucchiai di olio; quando inizia a imbiondire lo elimino. Unisco le verdure, condisco con sale e pepe e salto su fiamma vivace per un minuto. Aggiungo poca acqua, riduco la fiamma, copro la padella e cuocio sino a quando il radicchio è appassito e le carote ammorbidite ma ancora piuttosto croccanti. Metto da parte.


Affetto finemente la cipolla e la pongo in una larga padella assieme a un cucchiaio di olio. Soffriggo brevemente su fiamma viva, unisco poca acqua, abbasso la fiamma e lascio stufare fino a quando la cipolla è morbida e trasparente e il liquido evaporato. Alzo nuovamente il fuoco e unisco il riso che tosto fino a quando inizia a diventare trasparente, mescolando.


Aggiungo il brodo bollente in quantità sufficiente a coprire il riso e condisco con sale e pepe (aggiungo sale solo se il brodo non è già sapido). Cuocio sino a quando il riso è molto al dente e il liquido assorbito (se necessario aggiungo altro brodo durante la cottura).

Spengo la fiamma, unisco le verdure tenute da parte, il Parmigiano Reggiano e il tomino fresco ridotto in fiocchetti.

Manteco scuotendo la padella fino a quando il tutto è perfettamente amalgamato (non è necessario che il tomino si sciolga completamente, ma il risotto deve essere cremoso e ben legato e deve formare la classica "onda"). Copro la padella e lascio riposare per alcuni istanti.


Servo il risotto cosparso con una macinata di pepe.


I PRESENTI E GLI ASSENTI: principali allergie e intolleranze alimentari
Crostacei e prodotti a base di crostacei: NO
Uova e prodotti a base di uova: NO
Pesce e prodotti a base di pesce: NO
Arachidi e prodotti a base di arachidi: NO
Cereali contenenti glutine e prodotti derivati: NO
Soia e prodotti a base di soia: NO
Latte e prodotti a base di latte (compreso il lattosio): SI
Frutta con guscio e prodotti derivati: NO
Sedano e prodotti a base di sedano: NO
Senape e prodotti a base di senape: NO
Semi di sesamo e derivati: NO
Lupino e prodotti derivati: NO
Molluschi e prodotti derivati: NO
Patate e prodotti derivati: NO




Nessun commento: