giovedì 1 marzo 2018

Uovo strapazzato su crema di lattuga - UOVA EXTRA-PAZZATE


CATEGORIA: piatto unico

I CINQUE SENSI PIÙ UNO: SENSAZIONI E RICORDI
Quando lo si vuole esaltare nella sua deliziosa bontà, l'uovo è sinonimo di semplicità. Il suo gusto ricco, scrigno di ricordi d’infanzia, capace di tradurre in qualcosa di percepibile al palato il concetto di carezza materna, ha una versatilità sorprendente in fatto di abbinamenti, anche se essenziali e non elaborati, come nel caso di questa ricetta.

Questo piatto, nato spontaneamente in un giorno freddo, uno di quelli in cui, oltre a logica, abitudini e regole, la natura ci ricorda che fa sempre ciò che vuole, è un’ode a orti e aie. Semplice lattuga appena scottata che diventa una crema morbida dal piacevole sapore erbaceo e un cremosissimo uovo strapazzato spinto verso l’alto da un pizzico di peperoncino.

COSA CI METTO: INGREDIENTI PER 4 PERSONE
280 grammi di lattuga
4 uova medie
2 cucchiai di Parmigiano Reggiano grattugiato al momento
12 piccole fette di pane casereccio
Olio extravergine di oliva q.b.
Sale q.b.
Pepe nero macinato al momento q.b.
Peperoncino secco q.b.

COME LO FACCIO: PROCEDIMENTO
Porto a bollore abbondante acqua leggermente salata e vi tuffo le foglie di lattuga per un minuto. Le scolo e le trasferisco nel bicchiere del frullatore assieme a due cucchiai di olio. Condisco con sale e pepe e frullo per ottenere una crema non troppo liquida (se necessario unisco pochissima acqua di cottura della lattuga). Tengo in caldo.

Tosto le fette di pane fino a quando sono dorate e croccanti.

Rompo le uova in una ciotola e unisco il Parmigiano Reggiano, poco sale e una macinata di pepe. Sbatto il tutto con una forchetta.

In una padella antiaderente riscaldo tre cucchiai di olio senza farlo fumare e verso il composto a base di uova. Allontano immediatamente la padella dal fuoco e strapazzo le uova con una frusta a mano per pochi secondi (devono rapprendersi con il solo calore della padella, restando morbide e cremose).

Verso la crema di lattuga nei piatti individuali e, sopra essa, distribuisco le uova strapazzate e il pane.

Completo le uova con un po’ di peperoncino secco sbriciolato e rifinisco i piatti con un filo di olio e una macinata di pepe.

Servo immediatamente.

Questa ricetta è tratta dall'E-book gratuito del mio sito LIBRICETTE.eu intitolato FUORI DAL GUSCIO - IN CUCINA CON LE UOVA, realizzato in collaborazione con IdeeGreen.it

Oltre a me, hanno contribuito alla creazione dell'opera gli autori di LIBRICETTE.eu
Monica Benedetto e Nicolo’ del blog UNA PADELLA TRA DI NOI
Silvia De Lucas del blog SILVIA PASTICCI
Fernanda Demuru del blog IL LECCAPENTOLE E LE SUE PADELLE
Maria Antonietta Grassi del blog IL POMODORO ROSSO DI MANTGRA
Roberto Leopardi del blog REDO TOMATO BLOG
Monica Martino del blog BIONUTRICHEF
Anna Laura Mattesini del blog EAT PARADE BLOG


I PRESENTI E GLI ASSENTI: principali allergie e intolleranze alimentari
Crostacei e prodotti a base di crostacei: NO
Uova e prodotti a base di uova: SI
Pesce e prodotti a base di pesce: NO
Arachidi e prodotti a base di arachidi: NO
Cereali contenenti glutine e prodotti derivati: SI
Soia e prodotti a base di soia: NO
Latte e prodotti a base di latte (compreso il lattosio): SI
Frutta con guscio e prodotti derivati: NO
Sedano e prodotti a base di sedano: NO
Senape e prodotti a base di senape: NO
Semi di sesamo e derivati: NO
Lupino e prodotti derivati: NO
Molluschi e prodotti derivati: NO
Patate e prodotti derivati: NO




Nessun commento: