martedì 11 dicembre 2012

Muffin con chorizo e nocciole e fonduta di raschera - PIEMONTOLE'


CATEGORIA: finger food o portata da buffet

I CINQUE SENSI PIU' UNO: SENSAZIONI E RICORDI
"No chorizo, no party!", questo è il motto di chiusura di una lunga conversazione sul chorizo spagnolo e le sue varianti tra me un vecchio collega di lavoro che vive a Santiago di Compostela. In occasione del suo viaggio d'affari a Torino, mi ha portato alcuni "esempi" di bontà iberica. Uno di essi mi ha colpito in particolare: saporito e leggermente piccante con una spiccata nota affumicata e speziata che si annida nella polpa consistente. Abbinato al gusto rotondo e raffinato della Nocciola Tonda Gentile della Langhe è perfetto. Ne nasce un mix adulto e ricercato che è un piacere trovare all'interno della struttura morbida di un muffin integrale, in un matrimonio di eleganza e rusticità, affascinante come ogni ossimoro gastronomico.

IL VOLO PINDARICO, L'IDEA
Se il muffin dolce trova una collocazione ideale a colazione, quando è accompagnato da bevande che ne bilanciano la consistenza, il muffin salato, a mio parere, è più godibile se accompagnato o farcito da elementi che siano in grado di bilanciarne la struttura che risiede nella sua natura di prodotto da forno. Per questo ho scelto di accompagnare i muffin iberico-piemontesi con una vellutata fonduta di Raschera.

COSA CI METTO: INGREDIENTI PER CIRCA 20 MINIMUFFIN

  • 80 grammi di farina 00
  • 80 grammi di farina integrale
  • 2 cucchiai di farina di mais
  • 1,5 cucchiaini di lievito istantaneo per pizze e torte salate
  • 75 ml di olio extravergine di oliva
  • 2 uova grandi
  • 30 grammi di chorizo piccante stagionato o altro salame piccante affumicato
  • 25 grammi di nocciole del Piemonte I.G.P.
  • 150 ml di latte intero fresco
  • Fonduta di Raschera fatta in casa q.b.

COME LO FACCIO: PROCEDIMENTO
Preriscaldo il forno a 180°C.

In una terrina mescolo le farine e il lievito.

Tosto le nocciole in una padella calda per alcuni minuti avendo cura di non farle bruciare. Le lascio raffreddare per poi tritarle grossolanamente con un coltello affilato.

Taglio il chorizo a piccoli pezzi dopo averlo privato del budello esterno.

Mescolo le uova, il latte e l'olio.

In una capace ciotola inserisco le polveri (farina e lievito miscelati) e gli ingredienti liquidi (uova, latte e olio).

Unisco le nocciole e il chorizo.

Mescolo brevemente. Il composto deve essere morbido, molto simile a una pastella.

Inserisco pirottini di carta nello stampo da minimuffin.

Con l'aiuto di un cucchiaino riempio i pirottini arrivando a pochi millimetri dal bordo.

Batto lo stampo sul piano di lavoro per eliminare eventuali bolle d'aria.

Cuocio i minimuffin per 10/15 minuti. Devono essere dorati e ancora morbidi.

Lascio raffreddare e servo accompagnando con la fonduta di Raschera calda.

I PRESENTI E GLI ASSENTI: principali allergie e intolleranze alimentari
Crostacei e prodotti a base di crostacei: NO
Uova e prodotti a base di uova: SI
Pesce e prodotti a base di pesce: NO
Arachidi e prodotti a base di arachidi: NO
Cereali contenenti glutine e prodotti derivati: SI
Soia e prodotti a base di soia: NO
Latte e prodotti a base di latte (compreso il lattosio): SI
Frutta con guscio e prodotti derivati: SI
Sedano e prodotti a base di sedano: NO
Senape e prodotti a base di senape: NO
Semi di sesamo e derivati: NO
Lupino e prodotti derivati: NO
Molluschi e prodotti derivati: NO
Patate e prodotti derivati: NO

Per tutti i tipi di allergia o intolleranza attenzione agli ingredienti contenuti nel chorizo




1 commento:

Fabiana ha detto...

Tutti i migliori piatti, se ci pensi, sono "ossimori gastronomici".... almeno in partenza!
Quest'idea mi piace ed un bel pezzo di chorizo mi farebbe giusto comodo per il mio spuntino notturno!!!

Un abbraccio spotornese,

Fabiana