martedì 11 dicembre 2012

MUFALAFEL - Muffin salati ispirati ai falafel mediorientali



Questa ricetta fa parte dell'e-book pubblicato da Blog di Cucina 2.0 "SPECIALE MUFFIN", alla stesura del quale ho collaborato.

È possibile scaricare lo speciale cliccando qui.


CATEGORIA: antipasto o portata da buffet

I CINQUE SENSI PIU' UNO: SENSAZIONI E RICORDI
La città di Torino, gastronomicamente parlando, ha due cuori, o forse uno solo, ma grande abbastanza da ospitare contemporaneamente radicata e sacrosanta tradizione e gusto per sapori e cucine stranieri.

Accanto ai negozi storici che concorrono a costituire l'orgoglio della tradizione cittadina in fatto di specialità ed eccellenza, come la confetteria di piazza San Carlo, i laboratori dei maestri cioccolatieri, la "boutique" del formaggio di via Accademia Albertina, per fare alcuni esempi, sono nati numerosi locali dove è possibile acquistare piatti portati in città dagli immigrati mediorientali. Seppur in alcuni casi adattati al gusto italiano, questi sapori hanno incontrato l'entusiasmo dei torinesi.

L'incontro e la fusione di culture gastronomiche e alimentari è sempre un piccolo miracolo e spesso innesca un'evoluzione culturale per entrambe le parti in causa. A volte, dove politica e ideologie falliscono, scontrandosi inevitabilmente con le difficoltà legate alla convivenza e alla reciproca accettazione, il cibo ha successo.


Tra le specialità mediorientali che preferisco i falafel occupano un posto di rilievo. Croccanti, sostanziose e saporite crocchette a base di fave o ceci, spezie e porro o cipolla, mi fanno pensare alle cene consumate in piedi nei locali del borgo San Salvario chiacchierando serenamente con gli amici, prima di lunghe passeggiate nel cuore della città, dove, con in bocca sapori speziati e intensi, godo della bellezza di strade, piazze e imponenti palazzi, commuovendomi, come sempre faccio davanti alla mia città che mi si offre con la sua architettura austera ed elegante sotto la quale pulsa un cuore pieno di passione, come le olimpiadi invernali del 2006 mi hanno insegnato.

IL VOLO PINDARICO: L'IDEA
In occasione dello Speciale Muffin, organizzato da Blog di Cucina 2.0 con cui collaboro, ho pensato di realizzare questi falafel in versione muffin, partendo dall'idea di utilizzare farine diverse dalla 00 per l'impasto di base. Dalla farina di ceci ai falafel il passo è stato breve...

COSA CI METTO: INGREDIENTI PER 12 MUFFIN

Per i muffin:

  • 200 grammi di farina di ceci
  • 120 grammi di farina 00
  • 120 grammi di fave fresche mondate e lessate
  • 60 grammi di cipolla rossa
  • 1/2 spicchio di aglio
  • 1 piccolo mazzo di prezzemolo fresco
  • Alcune foglie di menta fresca
  • 150 ml di olio EVO
  • 150 ml di latte intero fresco mantenuto a temperatura ambiente per almeno 15 minuti prima dell'utilizzo
  • 4 uova mantenute a temperatura ambiente per almeno 15 minuti prima dell'utilizzo
  • 16 grammi di lievito per dolci NON VANIGLIATO
  • Cumino in polvere q.b.
  • Coriandolo in polvere q.b.
  • Noce moscata grattugiata al momento q.b.
  • Sale fino q.b.
  • Pepe Nero macinato al momento q.b.
Per la crema di ricotta:
  • 300 grammi di ricotta vaccina freschissima
  • Succo di limone q.b.
  • Olio EVO q.b.
  • Sale fino q.b.
  • Pepe nero macinato al momento q.b.
COME LO FACCIO. PROCEDIMENTO
Preriscaldo il forno a 180°C.

Ritaglio dodici quadrati di carta da forno, li stropiccio tra le mani, li stendo e li utilizzo per foderare due teglie da sei muffin ciascuna.



Rompo le uova in una ciotola e le miscelo con l'olio e il latte.

Setaccio le farine in una seconda ciotola e le mescolo accuratamente.

Unisco una presa di sale, una generosa macinata di pepe, una buona quantità di cumino, coriandolo e noce moscata.

Mescolo ancora.



Trito finemente la cipolla, l'aglio e le erbe aromatiche e unisco il tutto al mix di farine e spezie.

Trito grossolanamente le fave e le unisco al mix.



Aggiungo il composto di uova, latte e olio e rimesto brevemente (l'impasto non deve essere lavorato troppo a lungo e deve risultare molto morbido).

Verso l'impasto negli stampi da muffin, arrivando fino al bordo.

Batto delicatamente gli stampi sul piano di lavoro per eliminare eventuali bolle d'aria.

Cuocio a 180°C per 20 minuti. I muffin devono essere leggermente dorati e molto soffici e morbidi: attenzione a non cuocere troppo.

Estraggo gli stampi dal forno e lascio riposare i muffin per pochi minuti.

Preparo la crema di ricotta: setaccio il formaggio e lo condisco con poco sale, poco pepe e un po' di succo di limone. Lavoro il tutto sino ad ottenere una crema soda.

Servo i muffin ancora caldi spalmando sulla sommità degli stessi un po' di crema di ricotta. Decoro con una fogliolina di menta fresca.


I PRESENTI E GLI ASSENTI: principali allergie e intolleranze alimentari
Crostacei e prodotti a base di crostacei: NO
Uova e prodotti a base di uova: SI
Pesce e prodotti a base di pesce: NO
Arachidi e prodotti a base di arachidi: NO
Cereali contenenti glutine e prodotti derivati: SI
Soia e prodotti a base di soia: NO
Latte e prodotti a base di latte (compreso il lattosio): SI
Frutta con guscio e prodotti derivati: NO
Sedano e prodotti a base di sedano: NO
Senape e prodotti a base di senape: NO
Semi di sesamo e derivati: NO
Lupino e prodotti derivati: NO
Molluschi e prodotti derivati: NO
Patate e prodotti derivati: NO




2 commenti:

ELel ha detto...

Io adoro i felafel, quindi sicuro che mi piacciono pure questi muffin!

Slelly ha detto...

Anche io amo molto i falafel...hanno un sapore delizioso!
Spero che i miei muffin abbiano successo :-)