giovedì 28 novembre 2013

FIN-OCCHIO ALLO SCARTO - Crema di scarti di finocchio con curry e menta


CATEGORIA: primo piatto

I CINQUE SENSI PIU' UNO: SENSAZIONI E RICORDI
Un chilogrammo di materia prima perfettamente commestibile e buona che, canonicamente cucinando, era destinata a finire tra i rifiuti.

Si trattava di apici, barbe e foglie esterne di finocchi mondati in occasione dell'ultima Bagna Caoda organizzata a casa mia.

Ho appena scritto un articolo sugli sprechi alimentari e su come questi impattino drammaticamente sulla distribuzione del cibo a livello mondiale, sull'economia collettiva e individuale e sulla salute dell'ecosistema (vai al post). Fresca di scrittura, la mia idiosincrasia verso il riempimento del secchio dei rifiuti organici con scarti e alimenti riutilizzabili o diversamente destinabili era acuta come non mai.

Gli "scarti" dei finocchi occupavano il mio piano di lavoro e mi chiedevano un impegno etico e morale: utilizzarli.

IL VOLO PINDARICO: L'IDEA
Le parti del finocchio che di solito si buttano hanno la sola "colpa" di essere più fibrose e coriacee dei cuori. Un metodo di cottura finalizzato ad ovviare a questo inconveniente sono sufficienti a gustare un piatto al contempo caldo e fresco che porta in sé le note "balsamiche" del finocchio, il calore affascinante delle spezie e la freschezza della menta.


COSA CI METTO: INGREDIENTI PER 4 PERSONE
  • 1 kg di scarti di finocchio (foglie esterni, apici, barbe)
  • 1/2 litro di latte intero fresco
  • 250 ml di acqua
  • 10 foglioline di menta fresca
  • 2 spicchi d'aglio
  • 2 cucchiaini colmi di polvere di curry non troppo piccante
  • 2 cucchiai di Parmigiano Reggiano Grattugiato al momento
  • Olio EVO q.b.
  • Sale fino q.b.
  • Pepe nero q.b.

COME LO FACCIO: PROCEDIMENTO
Riduco gli scarti dei finocchi a piccoli pezzi.

In una pentola capiente soffriggo gli spicchi d'aglio in camicia, leggermente schiacciati con poco olio EVO e li elimino quando iniziano a imbiondire. Unisco gli scarti di finocchio e condisco con sale e pepe. Aggiungo la polvere di curry, mescolo con cura e lascio insaporire su fiamma vivace per alcuni minuti, mescolando.


Unisco il latte e l'acqua e porto a bollore.

Abbasso la fiamma, copro la pentola e cuocio sino a quando la verdura è tenerissima. Frullo il tutto con un frullatore a immersione per ottenere una crema finissima. Aggiungo il Parmigiano Reggiano e la menta tritata finemente. Assaggio per regolare di sapore se necessario e servo.

NOTA: in caso si preferisca una crema perfettamente liscia, è possibile, prima di unire Parmigiano Reggiano e menta, passare il composto in un passaverdura a fori piccolissimi e rimetterlo sul fuoco per farlo restringere.


I PRESENTI E GLI ASSENTI: principali allergie e intolleranze alimentari
Crostacei e prodotti a base di crostacei: NO
Uova e prodotti a base di uova: NO
Pesce e prodotti a base di pesce: NO
Arachidi e prodotti a base di arachidi: NO
Cereali contenenti glutine e prodotti derivati: NO
Soia e prodotti a base di soia: NO
Latte e prodotti a base di latte (compreso il lattosio): SI
Frutta con guscio e prodotti derivati: NO
Sedano e prodotti a base di sedano: NO
Senape e prodotti a base di senape: NO
Semi di sesamo e derivati: NO
Lupino e prodotti derivati: NO
Molluschi e prodotti derivati: NO
Patate e prodotti derivati: NO




Nessun commento: