mercoledì 27 novembre 2013

CA.PO.CA. - Torta salata di cavolo, porro e carota alla senape


CATEGORIA: piatto unico

I CINQUE SENSI PIU' UNO: SENSAZIONI E RICORDI
Ogni mattina, passeggio con il mio cane nella campagna trofarellese. Passo davanti a un orto nel quale crescono cavoli che illuminano la terra brulla con un verde acceso. Le foglie carnose sparano il proprio colore nella nebbia che si dirada e risplendono al sole che filtra attraverso le nuvole, imperlate di umidità e ghiaccio che si scioglie.

Sfere verdi che fanno del gelo notturno una risorsa, annunciano gusto e stimolano il desiderio di creare piatti caldi, nutrienti e consolatori.

Sono affascinata dalle verdure autunnali e invernali: autentica forza della natura che cresce lontano dal tepore promettente della primavera e dal calore dirompente dell'estate, come i porri, dolci e aromatici cilindri fatti di strati sottili che si avvinghiano l'uno all'altro in un abbraccio di gusto.

IL VOLO PINDARICO: L'IDEA
Per sfruttare appieno il sapore delle verdure impiegate in questa ricetta, ho deciso di utilizzarle nella farcia della torta salata senza prima sbollentarle o stufarle. La dolcezza pungente del porro, il sapore pieno del cavolo e la delicatezza delle carote si uniscono alla ricotta e al Parmigiano Reggiano e si mescolano all'acutezza della senape in un guscio di ricca e burrosa pasta sfoglia dorata e croccante.


COSA CI METTO: INGREDIENTI PER 4 PERSONE
  • Un disco di pasta sfoglia (per una ricetta adatta ai celiaci sostituire l'ingrediente con un prodotto equivalente privo di glutine)
  • 300 grammi di foglie di cavolo
  • 120 grammi di carote
  • 120 grammi di ricotta vaccina
  • 50 grammi di porro
  • 2 cucchiai colmi di senape forte (salsa)
  • 2 uova
  • 2 cucchiai di Parmigiano Reggiano grattugiato al momento
  • 1 cucchiaio scarso di olio EVO
  • Sale fino q.b.
  • Pepe nero macinato al momento q.b.
COME LO FACCIO: PROCEDIMENTO
Preriscaldo il forno a 220°C.

In un robot da cucina munito di lame trito finemente le verdure che trasferisco poi in una capace ciotola.


Unisco la senape, il Parmigiano Reggiano, l'olio, la ricotta e mescolo. Condisco con poco sale e pepe. Assaggio e regolo di sapore se necessario.

Unisco le uova e le amalgamo con cura.


Bucherello la pasta sfoglia con i rebbi di una forchetta e la sistemo in una teglia rotonda rivestita di carta da forno.

Verso il composto nel guscio di pasta e livello. Ripiego i bordi della pasta verso l'interno e li pizzico per creare un motivo a festone.


Cuocio in forno a 220°C per 25 minuti o fino a quando la pasta sfoglia è dorata e croccante e il ripieno ben sodo.

Estraggo dal forno, lascio riposare per 5 minuti e servo.



I PRESENTI E GLI ASSENTI: principali allergie e intolleranze alimentari
Crostacei e prodotti a base di crostacei: NO
Uova e prodotti a base di uova: SI
Pesce e prodotti a base di pesce: NO
Arachidi e prodotti a base di arachidi: NO
Cereali contenenti glutine e prodotti derivati: SI (per una ricetta adatta ai celiaci sostituire la pasta sfoglia con un prodotto equivalente privo di glutine)
Soia e prodotti a base di soia: NO
Latte e prodotti a base di latte (compreso il lattosio): SI
Frutta con guscio e prodotti derivati: NO
Sedano e prodotti a base di sedano: NO
Senape e prodotti a base di senape: SI
Semi di sesamo e derivati: NO
Lupino e prodotti derivati: NO
Molluschi e prodotti derivati: NO
Patate e prodotti derivati: NO




Nessun commento: