giovedì 5 gennaio 2017

A BORDO DEL GUSTIBUS CON QUIDANOI ALLA SCOPERTA DELLE ECCELLENZE DEL TERRITORIO


Grazie al progetto QUIDANOI (vai al sito), voluto da Fedagri-Confcooperative (vai al sito) e all'amica Maria Antonietta Grassi del blog IL POMODORO ROSSO DI MANTGRA (vai al blog) che mi ha coinvolta, ho partecipato a una giornata che è stata stimolante oltre che formativa.

La sveglia di buonora, il viaggio in metro tra persone dirette al lavoro mentre io, felice, attendevo la mia fermata per iniziare un tour all'insegna delle eccellenze piemontesi a bordo del GUSTIBUS, un elegante mezzo attrezzato con cucina e saletta ristorante che ha portato me e altri amici blogger a Castiglione Faletto, in provincia di Cuneo, presso la CANTINA TERRE DEL BAROLO, dove siamo stati accolti con calore e entusiasmo da persone appassionate e competenti e da cibi e vini di alta qualità.

Dopo un viaggio rilassato e piacevole, durante il quale abbiamo partecipato a un "gioco" che ha messo alla prova le nostre capacità sensoriali, l'ingresso nella sede di Terre del Barolo è stato una rivelazione. Un ambiente accogliente, disseminato di bottiglie che meritavano di essere scoperte con la calma e la devozione che si devono a prodotti di livello nei quali si nascondono storie di territori e famiglie.



Nei liquidi rosso rubino, granata, giallo paglierino, porpora, ho visto e "sentito" eccellenza, dedizione, forza di volontà che porta al successo e ho lasciato che queste energie benefiche diventassero mie grazie agli assaggi guidati da Daniele Ponzo.


Scendere al piano inferiore, dove alloggiano le grandi botti all'interno delle quali i vini riposano, quasi meditando su se stessi e sognando le viti che hanno dato loro origine, è stato come entrare in un tempio. Odore di mosto, luci tenui, e poi lui: il "caveau" nel quale sono raccolte bottiglie di Barolo d'annata da osservare a distanza, come si deve fare quando si ha l'onore di guardare qualcosa di straordinario che merita attenzione e silenzio.




Tornati al piano superiore abbiamo ascoltato i racconti dei produttori che sono intervenuti al tour e assaggiato i frutti del loro lavoro.


Grazie a COALVI - Consorzio di Tutela della Razza Piemontese, abbiamo conosciuto una carne di fassona femmina piemontese straordinaria, freschissima, battuta al coltello sotto i nostri occhi.


CASCINA BELVEDERE ci ha parlato dei risi eccezionali che produce: Nerone, Rosso Selvaggio, Integrale, Ribe, Originario, Vialone Nano, Baldo, Arborio, Carnaroli, fino all'Essenza, un riso particolare nato dall’incrocio tra un riso tailandese e un basmati pakistano.


Grazie a LA CUCINA DI PINA abbiamo degustato confetture di frutta e verdura nelle quali si può trovare la genuinità di un prodotto fatto in casa, unita all'esperienza professionale e all'estro creativo.


Accostare le confetture ai formaggi piemontesi che si mostravano a noi in tutto il loro splendore è stato inevitabile. Bra duro, Bra Tenero, Castelmagno, Robiola di Roccaverano, Toma, fino al Gorgonzola Dolce e al Gorgonzola Piccante prodotti da LATTERIA SOCIALE DI CAMERI: c'era da perdere la testa.


Abbiamo avuto la possibilità, inoltre, di conoscere TERRAMIA, presente con pasta, grissini, confetture e biscotti biologici che ho assaggiato e apprezzato molto.


Anche CAPAC - Consorzio Agricolo per Agroforniture e Cereali e BIRRIFICIO VALSUSA sono stati presenti con le proprie creazioni, contribuendo a rendere ancora più stimolante, istruttivo e "delizioso" un giorno speciale.


Terminato il confronto con i produttori, siamo stati invitati a tornare a bordo del Gustibus per un pranzo in piacevole compagnia, consumato, ça va sans dire, parlando di cucina, passione, incapacità di stare lontani da materie prime con le quali esprimere se stessi e conoscere chi le produce.


Abbiamo iniziato con uno strudel di verdure di stagione con bagna cauda leggera.


Continuato con un risotto al castelmagno e castagne con riduzione di Nebbiolo.


Proseguito con un arrosto di fassona con porcini e patate duchesse.


Infine concluso con un bonet coronato da una salsa alle nocciole.


Il tutto accompagnato, naturalmente, i vini della cantina che ci ha ospitato.

Durante il viaggio di ritorno, con la luce del giorno che si faceva sempre più debole per lasciare spazio al buio delle notti autunnali, i ricordi delle ore precedenti sono diventati parte della mia storia e oggi, quando riemergono, si manifestano vivaci e piacevoli, facendomi rivivere ore, è proprio il caso di dirlo, gustose.

Di seguito troverete i riferimenti dei protagonisti citati in questo post che vi consiglio di visitare, se ne avete la possibilità e se siete alla ricerca della qualità.

Quindi, non mi resta che augurarvi...buon viaggio: che sia bello come lo è stato il mio.

AGRICOLA BELVEDERE
Nella Cascina Belvedere la famiglia Picco si tramanda di generazione in generazione l’esperienza e l’amore per la terra, producendo il miglior riso italiano e i migliori risotti per tutta la famiglia.
Cascina Belvedere segue tutti i passaggi della produzione del riso, dal campo alla tavola. In questo modo portiamo in ogni casa gusto e genuinità.
C.na Belvedere 13041 - Bianzé (VC) 
           
BIRRIFICIO VALSUSA S.C.
Cinque amici che in quel di luglio 2014, intorno ad una buona birra, hanno iniziato un'avventura insieme, su per le montagne, nella speranza di togliere la sete a chi, come loro, affronta le proprie avventure.
E' nato così il Birrificio Valsusa e la Birra Laval!
Via A. Einstein n° 18 - 10051 Avigliana (TO)

CANTINA TERRE DEL BAROLO
Uno dei prodigi di questa regione è la cantina Terre del Barolo di Castiglione Falletto, nata tra le vigne che danno origine ad uno dei vini più blasonati del mondo, il Barolo. Una casa dei contadini, perché tali sono rimasti i trecento soci che compongono quella famiglia; ogni socio vive la terra, la coltiva e la nutre, ogni casata con la sua cultura, la sua storia e le sue abitudini dà un valore aggiunto, che va a riempire di avvenimenti quella realtà...
Questo è la cantina Terre del Barolo.
Via Alba-Barolo n. 8 – 12060 Castiglione Faletto (CN)

CAPAC- Consorzio Agricolo per Agroforniture e Cereali
C.so Francia 329 – 10142 Torino
Telefono: 011 5617800

COALVI - CONSORZIO DI TUTELA DELLA RAZZA PIEMONTESE
COSA MANGI? Scopri la provenienza della carne della tua macelleria del tuo ristorante  o della tua mensa...
Strada Trinità 32/a - 12061 Carrù (Cn)

LATTERIA SOCIALE DI CAMERI
Grazie alla sua felice collocazione al centro del territorio più vocato per la produzione del Gorgonzola (nel Novarese infatti viene prodotto oltre il 50 % di questo D.O.P. di cui buona parte a Cameri), la Latteria ha fatto di questo prezioso erborinato il proprio prodotto di punta... 
Via per Novara, 67 - 28062 Cameri (NO) 

LA CUCINA DI PINA
La Cucina di Pina nasce ad Alba nel 1982. Da allora si occupa di persone in difficoltà offrendo loro assistenza ed accompagnamento per un completo reinserimento sociale. Uno staff di educatori e psicologi offre un supporto educativo ed accompagna le persone alla ricerca di un lavoro e, al termine dell’accoglienza, di un’abitazione stabile...
C.so Canale n.126 - Alba (CN)

TERRAMIA ONLUS - LA BOTTEGA DEI MESTIERI
La Società Cooperativa Sociale Terra Mia Onlus opera senza fine di lucro. Nasce nel 1984 come emanazione dell’Associazione Solidarietà Giovanile fondata da Don Domenico Cravero. Un primo nucleo di comunità terapeutica risale al 1986. L’obiettivo specifico della Cooperativa era intervenire sul disagio e sulle varie forme di marginalità. Tale obiettivo s’inseriva, fin dall’inizio, in un altro più generale che era individuato nella prevenzione e nella presenza sul territorio per produrre una nuova qualità della vita... 
Via Tiziano, 40 - Torino

GUSTIBUS




Nessun commento: