domenica 24 febbraio 2013

GIOIA SOTTOVETRO - Confettura di mele cotogne con cannella e noce moscata


CATEGORIA: confettura

I CINQUE SENSI PIU' UNO: SENSAZIONI E RICORDI
Le mele cotogne che ho comprato hanno illuminato di gioia la mia cucina. Erano colore e profumo allo stato puro. Gli occhi godevano del giallo acceso che correva sulla superficie irregolare, attraverso avvallamenti e protuberanze nei quali si manifestava l'unicità di ciascun frutto.

Tenere in mano una mela cotogna matura, soda e compatta, pesante e liscia, avvicinarla al naso e inspirare il suo profumo inebriante è felicità autentica.

Dalla buccia trasuda letteralmente un odore delizioso, fresco e pungente, capace di far intuire il sapore della polpa attraverso un'affascinante stimolazione sensoriale.




IL VOLO PINDARICO: L'IDEA
Come la maggior parte della frutta che arriva nella mia casa, anche le mele cotogne hanno subito l'alchemica trasformazione da frutto a confettura e, sotto forma di morbida conserva, sono finite in quella sezione della dispensa che custodisco con infantile gelosia: lo scaffale dei vasetti.

Dolce e acidula al contempo, odorosa di frutta e spezie, questa confettura dorata può essere utilizzata per la preparazione di dolci e crostate o servita in accompagnamento ai formaggi.

COSA CI METTO: INGREDIENTI PER 3 VASETTI DA 150 ml
  • 570 grammi di mele cotogne con la buccia (il peso si riferisce al frutto già provato degli scarti)
  • 200 grammi di zucchero semolato
  • Il succo e la polpa di mezzo limone
  • Un pizzico di cannella in polvere
  • Un pizzico di noce moscata grattugiata al momento
  • 100 ml di acqua

COME LO FACCIO: PROCEDIMENTO
Taglio a pezzi le mele e le sistemo in una pentola dal fondo spesso assieme agli altri ingredienti. Mescolo con cura e lascio macerare per 2 ore.


Trascorso il tempo, copro la pentola e la porto su una fiamma media. Cuocio sino a quando le mele sono morbidissime.


Frullo con un frullatore a immersione (se il composto è troppo denso aggiungo poca acqua).



Continuo la cottura su fiamma vivace mescolando sino a che la confettura supera la "prova piattino" (un cucchiaino di confettura posato su un piattino freddissimo, inclinato, deve scivolare molto, molto lentamente). 

Verso il composto bollente nei vasetti lavati, ben sciacquati e sterilizzati e chiudo con coperchi rigorosamente nuovi.

Capovolgo i vasetti su un canovaccio pulito, li copro con un secondo canovaccio lasciandoli raffreddare completamente.

Sterilizzo i vasetti pieni ponendoli in una pentola di acqua a temperatura ambiente e proteggendoli dal contatto reciproco avvolgendoli in un canovaccio. Lascio bollire per 20 minuti. Spengo la fiamma e attendo che il tutto si raffreddi.

Tolgo i vasetti dall'acqua e verifico che si sia creato il sottovuoto (assenza di "click clack" premendo la sommità del tappo).

Ripongo in luogo buio, fresco e asciutto.

I PRESENTI E GLI ASSENTI: principali allergie e intolleranze alimentari
Crostacei e prodotti a base di crostacei: NO
Uova e prodotti a base di uova: NO
Pesce e prodotti a base di pesce: NO
Arachidi e prodotti a base di arachidi: NO
Cereali contenenti glutine e prodotti derivati: NO
Soia e prodotti a base di soia: NO
Latte e prodotti a base di latte (compreso il lattosio): NO
Frutta con guscio e prodotti derivati: NO
Sedano e prodotti a base di sedano: NO
Senape e prodotti a base di senape: NO
Semi di sesamo e derivati: NO
Lupino e prodotti derivati: NO
Molluschi e prodotti derivati: NO
Patate e prodotti derivati: NO




3 commenti:

Michela @ COOKALASKA ha detto...

la noce moscata deve aggiungere un tocco molto particolare, mi piace!
bello il tuo blog, dopo averlo scoperto casualmente sono venuta a curiosare tra le tue ricette, tutte molto interessanti e golose, complimenti!
passa anche da me se ti va ;)

a presto,
Michela

Slelly ha detto...

Buongiorno Michela,

grazie per la tua visita e per avere apprezzato il mio blog.

Passerò certamente "a trovarti".

Buon lavoro,

Paola Uberti,
SLELLY - The Dark Side of Kitchen

simona ha detto...

Ciao, sono Simona e ti ho incontrato su Blogdicucina ( che mi ha scritto)...hai un bellissimo blog e quindi ti seguirò volentieri !
A presto,
Simo-theitalianrecipes